Guida Acquisto: i migliori visori VR, AR e MR | Giugno 2018

30 Settembre 2016 30

Con l'arrivo nel mercato di una quantità importante di contenuti a 360°, come video, foto e sopratutto giochi, è necessario aggiornare il proprio parco accessori acquistando un visore VR. Questo tipo di dispositivi servono appunto per sfruttare al meglio tutte le tecnologie basate sulla realtà virtuale e, in base al prodotto che andrete ad acquistare, l'esperienza d'uso risulterà più o meno coinvolgente, piacevole e divertente. Oltre alla più famosa VR (virtual reality), però, esistono anche le realtà aumentata (augmented reality) e la realtà mista, comunemente chiamata mixed reality. Entrambe combinano gli oggetti virtuali con l'ambiente reale ma in maniera differente. La prima si limita alla sovrapposizione, la seconda consente anche l'interazione tra mondo reale e virtuale.

In questa guida vi mostreremo quelli che sono attualmente i migliori visori VR, AR e MR disponibili sul mercato. Potete dare uno sguardo anche alle migliori videocamere a 360° e a tutte le altre nostre guide che trovate all'interno della nostra sezione dedicata.

Oltre a quelli presenti in questa guida, ne esistono altri, magari altrettanto validi e performanti, che per diversi motivi abbiamo deciso di non inserire. Potete commentare questo articolo consigliando il vostro prodotto preferito anche se non è presente in questa lista.

I migliori visori VR

Realtà virtuale / virtual reality (VR): immerge gli utilizzatori in un ambiente virtuale completamente artificiale e separato dalla realtà.

HTC Vive / Vive Pro | #PC |

HTC sta investendo molto in questo tipo di prodotti e ha realizzato un visore ancora più performante chiamato Vive Pro. Il primo modello Vive rimane comunque consigliabile, soprattutto per l'attuale prezzo di vendita quasi dimezzato. Esso è composto da un visore principale, due joistick e due sensori laser utili per mappare la stanza ed evitare di andare a sbattere contro le pareti. Il corpo principale è caratterizzato da due display OLED che combinati raggiungono una risoluzione di 2.560 x 1.200 pixel e una frequenza di aggiornamento pari a 90Hz. Sempre nell'indossabile troviamo anche una camera frontale per sfruttarlo in modalità realtà aumentata e 32 sensori che contribuiscono a replicare ogni nostro movimento all'interno di quest'ultima. I due telecomandi sono provvisti di sensori, esattamente 24, alcuni tasti ed un touchpad frontale, mentre le basette laser, posizionabili in angoli opposti della stanza, garantiscono un raggio d'azione fino a 5 x 5 metri. Il modello Pro offre qualità decisamente superiori come una risoluzione totale pari a 2.880 x 1.600 pixel, cuffie integrate dotate di amplificatore, due microfoni per la cancellazione attiva del rumore e altrettante telecamere frontali. HTC ha perfezionato anche l'ergonomia, rendendo il Pro ancora più comodo da indossare. A prescindere dalla versione che deciderete di acquistare, i due visori HTC vi permetteranno di immergervi pienamente nella realtà virtuale facendovi credere di compiere realmente dei gesti come afferrare un oggetto, sparare o lanciare una freccia. Ricordiamo, infine, che entrambi funzionano soltanto se abbinati a un PC sufficientemente potente che rispecchi i requisiti minimi imposti dalla Casa madre.

IN SINTESI:

  • Visori e accessori ricchi di sensori
  • Qualità VR ai massimi livelli
  • Ampio raggio d'azione e interazione
  • Modello Pro ancora più performante

- HTC Vive | Store ufficiale a 599€ |

- HTC Vive Pro | Store ufficiale a 879€ |

Oculus Rift | #PC |

Oculus Rift è uno dei prodotti più famosi di questo settore, nato originariamente da una campagna su kickstarter e poi acquistato da Facebook, rappresenta uno dei migliori visori VR attualmente in circolazione. E' caratterizzato da uno schermo OLED dotato di risoluzione 2160 x 1200 pixel con frequenza di aggiornamento a 90Hz e da un sistema audio 3D integrato. Possiede vari sensori come l'accelerometro, il magnetometro ed il giroscopio che consentono di registrare esattamente la propria posizione. Come l'HTC Vive, anche Oculus Rift funziona soltanto se collegato ad un PC che deve possedere requisiti minimi davvero elevati. E' possibile acquistarlo direttamente dal loro sito ufficiale e verrà consegnato all'interno di un Kit che comprende, oltre al visore provvisto di cuffie, due sensori per rilevare i movimenti, un paio di controller Touch e sette app VR gratuite. Superfluo precisare che anche Oculus Rift garantisce un'esperienza virtuale davvero emozionante e coinvolgente.

IN SINTESI:

  • Kit completo di accessori e app VR gratuite
  • Qualità VR ai massimi livelli
  • Sistema audio 3D integrato

- Oculus Rift | Store Ufficiale da 699€ |

Playstation VR | #CONSOLE |

Questo visore è attualmente l'unico utilizzabile con console e, nel caso ci fossero dubbi, può interfacciarsi esclusivamente con la Playstation 4. Le specifiche tecniche risultano essere inferiori rispetto ai competitor proposti poco più sopra ma dalla sua ha un vantaggio legato al nome che lo collega subito al mondo del gaming. Implementa uno schermo OLED da 5.7 pollici con risoluzione complessiva di 1.920 x 1.080 pixel e un alto refresh rate da 90-120Hz. Sono, ovviamente, presenti accelerometro e giroscopio a 3 assi che, una volta abbinati alla Playstation Camera, permetteranno di posizionare esattamente l'utilizzatore all'interno dell'ambiente di gioco. Risulta molto interessante la Cinematic Mode la quale consente di utilizzare qualsiasi titolo per Playstation 4 sfruttando il visore che simula uno schermo di dimensione massima pari a 226 pollici. Oltre a questi, esistono svariati giochi realizzati esplicitamente il Playstation VR come, ad esempio, Moss, l'ultimo recensito dalla nostra HDblog Games Community. Precisiamo che la Playstation Camera è un accessorio obbligatorio che può essere acquistato separatamente o in bundle con il visore.

IN SINTESI:

  • Buon rapporto qualità/prezzo
  • Cinematic Mode
  • Vasta scelta di titoli utilizzabili
  • PS Camera acquistabile separatamente
  • Si interfaccia solo con PS4
Oculus GO | #STANDALONE |

Oculus GO è uno degli ultimi nati in questo settore, un visore che ha numerosi "pro" come l'ottimo rapporto qualità / prezzo, l'ergonomia e la traspirabilità delle parti a contatto con la faccia. E' un indossabile stand alone, quindi che non deve essere collegato ad alcun PC o smartphone per funzionare, implementa un hardware completo mosso da un processore Snapdragon 821 ed è disponibile all'acquisto in due versioni da 32 o 64 GB di memoria interna. Il display è una unità da 5.5 pollici capace di garantire una risoluzione massima di 2.560 x 1.440 pixel e una frequenza di rendering pari a 60/72 Hz. Benché non sia a livelli di Rift o Vive, il Go offre immagini di buona qualità che non stancano particolarmente gli occhi, complici anche le lenti Fresnel di nuova generazione. Tra gli altri aspetti positivi di questo Oculus economico citiamo l'audio ad effetto tridimensionale delle casse poste in prossimità delle orecchie, l'ottima gestione termica e l'autonomia media di 2 ore che, benché non eccelsa, può essere ampliata con una semplice power bank anche durante l'utilizzo. Si posiziona sopra il Gear VR ma decisamente sotto i vari top di gamma del mercato vista l'assenza di un sistema di tracciamento della posizione nello spazio (registra solo i movimenti della testa a 360°) e la frequenza di rendering non elevatissima. Sono disponibili, infine, un jack audio da 3.5 mm, un microfono integrato, un controller con touchpad e uno store di app (oltre 1.000 differenti) sicuramente piacevoli da utilizzare con questo visore. Trovate maggiori dettagli a riguardo nella nostra recensione completa.

IN SINTESI:

  • Visore VR stand alone
  • Audio spaziale efficace
  • Leggero e comodo da indossare
  • Ottima qualità d'immagine se rapportata al prezzo
  • Frequenza di rendering non elevatissima
Lenovo Mirage Solo | #STANDALONE |

Il Lenovo Mirage Solo è un altro visore VR stand alone, questa volta basato sulla piattaforma Google Daydream VR. L'indossabile implementa un hardware di tutto rispetto composto da un SoC Qualcomm Snapdragon 835VR con GPU dedicata e 4GB di memoria RAM. Il display da 5.5 pollici offre la medesima risoluzione QHD dell'Oculus GO, la batteria è da 4.000 mAh ed è presente uno slot micro SD per l'espansione della memoria interna. La sua principale qualità è rappresenta dalla tecnologia WorldSense che, sfruttando i vari sensori e le due fotocamere esterne, gli permette di tracciare la posizione nello spazio senza l'utilizzo di accessori esterni (6DOF). Questa caratteristica, sommata alle ottime performance e all'elevata autonomia, rendono questo visore uno dei più interessanti e completi dell'attuale mercato. Tra gli aspetti negativi citiamo il peso non proprio contenuto, l'assenza di altoparlanti integrati e una libreria app non particolarmente ricca (meno di 400 app differenti) tra le quali, però, più di 70 consentono l'utilizzo delle potenzialità offerte da WorldSense.

IN SINTESI:

  • Tecnologia WorldSense per tracciale la posizione nello spazio
  • Hardware performante
  • Ottima autonomia
  • Peso eccessivo
  • Assenza di altoparlanti integrati

- Lenovo Mirage Solo | Store ufficiale a 399€ |

Samsung Gear VR | #MOBILE |

Il Gear VR è il visore realizzato da Samsung in collaborazione con Oculus arrivato ormai alla quarta generazione, un prodotto compatibile esclusivamente con alcuni smartphone del brand. L'indossabile offre la possibilità di interagire con l'ambiente virtuale utilizzando l'apposito controller dotato di tasti fisici, di un touchpad e di un design curvo particolarmente ergonomico. Le novità rispetto alle terza generazione sono pressoché nulle e ridotte esclusivamente alle dimensioni leggermente superiori per ospitare anche il Note 8. Le principali differenze si riscontrano con quelle ancora precedenti delle quali è stata migliorata l'estetica, l'ergonomia e le funzionalità. Oltre a poter muoversi più facilmente all'interno delle app dedicate, troviamo lenti da 42 mm, un campo visivo di 101° e una tecnologia specifica per correggere le distorsioni dell'immagine. Grazie a quest'ultima, l'effetto "nausea" che solitamente si riscontra utilizzando i dispositivi VR più economici, viene ridotto al minimo. Sia sul visore che sul telecomando sono presenti una porta USB type-c, l'accelerometro e il giroscopio, mentre soltanto il corpo principale implementa anche un sensore di prossimità per capire quando viene indossato. Il Gear VR può essere utilizzato con oltre 800 app differenti ed anche in un'area virtuale, chiamata Social Room, nella quali si potrà interagire con altre persone sparse per il mondo. Un prodotto sicuramente divertente e consigliabile a tutti coloro che possiedono uno dei principali smartphone Samsung.

IN SINTESI:

  • Visore VR compatibile solo con alcuni smartphone Samsung
  • Controller per gestire i movimenti
  • Effetto nausea ridotto al minimo
  • Più di 800 app e Social Room
Google DayDream View | #MOBILE |

DayDream View è il visore VR ufficiale Google compatibile con svariati smartphone Android utilizzabili come hardware e display dell'indossabile. E' basato sull'omonima piattaforma DayDream e dispone di un comodo controller per interagire agevolmente con il mondo virtuale. Con la seconda generazione è stata migliorata ulteriormente l'ergonomia, l'estetica ed è stata implementata la possibilità di trasmettere il contenuto visualizzato dal visore ad una Google Cast. Così facendo, potrà essere mostrato il diretta quello che l'utilizzatore dell'indossabile sta vedendo e facendo. Il telecomando si interfaccia perfettamente con lo smartphone, dispone di un touchpad, vari tasti fisici e un sistema di sensori a 9 assi per il tracciamento dei movimenti effettuati. Nello store sono presenti molti giochi e app interessanti, comprese le più classiche come YouTube, Netflix o Street View. DayDream View è un dispositivo di buona qualità, consigliabile a tutti possessori di smartphone Android che vogliono acquistare il loro primo visore per la realtà virtuale.

IN SINTESI:

  • Visore VR ufficiale Google
  • Basato sulla piattaforma DayDream
  • Compatibile con diversi smartphone Android

- Google DayDream View | Store ufficiale a 109 euro |

Merge VR Googles | #MOBILE |

Il Merge VR Googles è un visore molto interessante, caratterizzato da alcune originali specifiche tecniche. Partiamo subito dal suo design molto squadrato con scocca realizzata in materiale plastico, morbido e colorato, che gli permette di resistere agevolmente a urti, cadute e di proteggere anche lo smartphone che andremo ad inserire al suo interno. Dispone di due rotelline per la regolazione delle lenti e di un comodo sportellino frontale che, all'occorrenza, può essere aperto per rende utilizzabile il reparto fotografico principale del dispositivo mobile. Così facendo il Merge si trasforma in un visore AR/MR, soprattutto se combinato al Cube, un'accessorio di forma cubica, acquistabile separatamente, con il quale si potrà interagire sfruttando le app proprietarie. Questo visore è consigliato principalmente ad un pubblico giovane (disponibile anche in versione più compatta per bambini dai 10 anni in su) e a chiunque voglia comprare un visore economico ma allo stesso tempo originale.

IN SINTESI:

  • Economico e adatto ai più piccoli
  • Resistente alle cadute
  • Scocca in gomma morbida
  • Visore VR/AR/MR basilare

- Merge VR Googles / Cube | Store ufficiale |

- Merge VR Googles | AMAZON a 44€ |

I migliori visori AR

Realtà aumentata / Augmented reality (AR): sovrappone e implementa oggetti virtuali nell'ambiente reale.

Al momento non ci sentiamo di consigliare alcun visore per la realtà aumentata poiché i modelli attualmente in circolazione sono principalmente votati al settore industriale salvo alcuni specifici per il ciclismo che, però, sono difficilmente reperibili nel nostro Paese. Tra i modelli più all'avanguardia citiamo sicuramente i famosi Google Glass, ora in versione Enterprise Edition, ed i Blade AR realizzati dalla Vuzix, azienda che lavora in questo settore da oltre 20 anni. Quest'ultimi supportano l'assistente Amazon Alexa e hanno un design molto vicino a quello di un "classico" paio di occhiali, senza alcun display o braccio sporgente. Tutta l'elettronica, infatti, è contenuta all'interno della montatura, il che li rende sicuramente più adatti al mercato consumer rispetto ai Google Glass o altri indossabili simili. Nel caso in cui foste comunque curiosi di ricevere maggiori informazioni sui visori AR perfetti per il ciclismo, potete visitare i siti dedicati ai modelli Garmin Varia Vision e Everysight Raptor.

I migliori visori MR

Realtà mista / mixed reality (MR): reputiamo sia necessario spendere qualche parola in più per spiegare in maniera chiara cosa rappresenti questa tecnologia e come si distingue dalle altre due proposte sopra.

La realtà mista viene reputata da molti come il vero futuro dell'ecosistema virtuale poiché incarna tutte le qualità del VR e le combina con quelle dell'AR.

Esistono, però, due differenti tipologie di MR, una più vicina alla realtà aumentata, l'altra più simile alla virtuale. La prima consente di sovrappone oggetti virtuali nell'ambiente reale e di interagire con essi in maniera più coinvolgente rispetto a quanto sia già possibile fare con l'AR. L'unico visore dotato di tale capacità è attualmente il Microsoft Hololens, un prodotto di nicchia destinato principalmente a developers e non ancora pronto per il commercio su larga scala.

Invece, la seconda variante di realtà mista si sviluppata esclusivamente nel mondo virtuale che viene plasmato in funzione dell'ambiente reale. Ad esempio, nel caso in cui ci si trovi in una stanza con ostacoli, essi verranno "trasformati" in parte della scenografia mostrata con i visori, garantendo, quindi, ambientazioni leggermente differenti e personalizzate. Questo sistema viene utilizzato dalla piattaforma Windows Mixed Reality e dai relativi visori anche se non in maniera completa. Alcune delle qualità appena descritte (ad esempio il rilevamento ostacoli) non risulta essere ancora attivo in nessun dispositivo.

Windows Mixed Reality

Windows Mixed Reality è una rivoluzionaria piattaforma lanciata da Microsoft nell'ottobre del 2017. I visori compatibili implementano diversi sensori come il giroscopio, l'accelerometro, il magnetometro e un sistema di tracking, chiamato Inside-out, tramite cui i movimenti compiuti nel mondo reale vengono convertiti ed eseguiti anche nel virtuale. Inoltre, sono dotati di due telecamere frontali che, interagendo con le luci a LED presenti in ciascun controller, mappano l'ambiente circostante e i movimenti dell'utilizzatore. Tra le altre specifiche tecniche comuni a quasi tutti questi indossabili troviamo anche il tipo, la risoluzione e il refresh rate dei display (LCD a 2.880 x 1.400 pixel e fino a 90Hz). L'unico che offre caratteristiche leggermente superiori è il Samsung HMD Odyssey, dotato di uno schermo AMOLED con campo visivo più ampio e sistema audio AKG integrato.

Microsoft dispone di uno store già particolarmente ricco di app e giochi al quale, recentemente , si è affiancato Steam che offre più di 400 titoli ufficialmente supportati dalla Windows Mixed Reality. I visori sono reperibili anche in Italia anche se, spesso, a prezzi leggermente superiori alla media. Tra i più conosciuti, oltre al Samsung, citiamo l'Acer Headset, il Dell Visor, il Lenovo Explorer e l'Asus HC102.

Nel caso in cui vogliate provare la piattaforma di Microsoft, lasciamo qui sotto i link per acquistare alcuni dei modelli appena elencati e vi ricordiamo che per funzionare essi devono necessariamente interfacciarsi con PC abbastanza performanti. Prima di procedere all'acquisto, consigliamo di scaricare quest'app che, in pochi secondi, verificherà se il vostro computer è compatibile o meno con la Windows Mixed Reality.

IN SINTESI:

  • Realtà virtuale più evoluta
  • Sistema di tracking implementato nei visori
  • Store ricco di app
  • Visori difficilmente reperibili in Italia
  • elevata interazione con mondo virtuale
Fotocamera Wide per eccellenza? LG G7 ThinQ, in offerta oggi da 4G Retail Tim a 378 euro oppure da Amazon a 439 euro.

30

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Davide

I giochi

FedeC6603Z

ops. scusa. non volevo rispondere a te.

Darkat

Ma che ca...? XD cosa c'entra? Ora ho S7 Edge e collegarlo alla tv e ricaricarlo contemporaneamente senza nemmeno un cavo, ma cosa c'entra con il vr ahahah

FedeC6603Z

non credo tu possa ricaricare e attaccare l'HDMI contemporaneamente... con HTC One soprattutto

Darkat

Eh XD anche io con l'HTC One lo facevo, mai una gioia

FedeC6603Z

io uso un cardboard regalato e metto lo Z2 al contrario se no non prende il magnete XD.

Darkat

Ahahah se non sbaglio si, esisteva un sito che faceva porno in VR, avevo letto la notizia qualche mese fa, in ogni caso puoi guardare qualsiasi video o film in VR (c'è anche l'app di Netflix sullo store Oculus) simulando di essere da solo in un cinema gigantesco o in una casa di montagna con un 100pollici davanti, decisamente meglio dello schermo del telefono, nonostante sia sempre lo schermo del telefono ;)

glukosio

sto pensando se usufruire dell'offerta a 45€ per comprare il gear vr.
mi ispira come tecnologia, d'altra parte non saprei che farmene!
Di p0rno ce ne sono?

glukosio

come uno di quei giochi alle feste di compleanno dei bambini, dove uno vince un sacco di caramelle ma alla fine ne danno un sacco a tutti

Darkat

Beh dipende, avendo i telefoni grandezze diverse, posizioni di usb e Jack diverse, posizione della camera diverse... è vero che ti danno la compatibilità con molti modelli ma non è la realtà: ad esempio quello xiaomi se non usato con i modelli xiaomi comporta problemi nell'utilizzo, idem quello di Google, se non usano con i Nexus (nemmeno tutti) comporta l'inutilità del tasto funzione è la scomodità di avere la luce che ti entra dai lati...
Quindi è sempre meglio puntare su un prodotto disegnato per il tuo smartphone, se hai un Samsung s6(Edge-Plus), s7(Edge), note 5 e anche Note 7, non puoi fare che una scelta se vuoi una bella esperienza, altrimenti 2euro di cartone e, posso assicurarti, lo butti dopo una settimana

FedeC6603Z

direi che il contro sovrasta di gran lunga i pregi.

Claudio M.

Perché non avete inserito il Razr OSVR?

Nax

però oculus comunque non godrà di un tracciamento ampio come vive...

I-lorenzo

Avrei preferito una guida per i visori che richiedono l'utilizzo del telefono, da quelli di cartone fino a quelli un po'più ricercati, ovviamente divisi per fascia di p

Schumi

Ti conviene informarti e poi tornare. Le tue conoscenze sono inadeguate

PatrickBateman47

Quell'immagine mi ricorda qualcosa... https://uploads.disquscdn.com/...

Maurizio Mugelli

neanche, visto che la differenza di prezzo fra vive ed oculus dipende unicamente dai controller - inutile dire che quelli in arrivo dell'oculus hanno gia' annunciato costeranno 200 euro portandoli esattamente a pari prezzo.

Maurizio Mugelli

...classifica, ce ne sono due per pc, piu' uno per console.

Maurizio Mugelli

sono prodotti diversi, e' come dire che speranza hanno i camion quando i trattori agricoli sono maturi.

Darkat

Il migliore, dopo averli provati, è quello di Samsung, costa di più ma con gli sconti ultimamente lo si trova a prezzi migliori.
I vantaggi sono tanti rispetto agli altri:
- possibilità di messa a fuoco, praticamente assente sulla maggior parte dei visori
- qualità delle lenti più alta del normale
- possibilità di interazione nettamente maggiore dei soliti cardboard, quest'ultimi hanno un solo tasto che non funziona quasi mai, questi hanno invece un touchpad integrato
- integrazione con l'oculus store, che permette di avere contenuti più curati del cardboard (per ora perché google sta per lanciare daydream e vedremo)
- comodità nell'indossarlo sia per il rivestimento interno morbido che per le strisce in velcro
- qualità del rendering davvero più alta del cardboard
Di contro ha lo svantaggio di essere compatibile solo con gli ultimi modelli Samsung.

Leox91

Qualcuno mi spiega che speranza hanno questi visori dopo che HoloLens sarà maturo? Non ditemi i giochi please.

Giovanni Battista Silvestri

prestamelo! ti do un pacco di pizzoccheri!

Batuffolino

quelli che utilizzano il cellulare sono praticamente inutili, al massimo uno spende 2 euro per un cardboard

ghost2

l'erba è il miglior visore che esista.

R1cR1

Si, ce ne sono moltissimi in giro ma capire quelli che hanno lenti decenti è un'impresa! Inoltre alcuni hanno tasto magnetico, altri no... insomma un marasma.

dino bianchi

io posseggo Oculus ed è il feticcio tecnologico migliore che abbia comprato il 15 anni!

BestInTheWorld

davvero economici

lorenzo diana

Arriveranno nei prossimi giorni :-)

Matteo795

È una classifica basata sul prezzo?

Alessio.C

Fate quelli a bassi prezzi che utilizzano il cellulare.

HTC U11 Life con Android One | Anteprima

HTC U11, la nostra recensione

HTC U11: la nuova "lucidità" del brand taiwanese | Anteprima Video

Recensione HTC U PLAY: bello fuori, meno dentro