HTC UK: update a Lollipop per Desire 620 e 610 non in programma al momento

13 Maggio 2015 34

Continua ad allungarsi la lista di smartphone HTC per i quali non è in programma, al momento, l'aggiornamento ad Android 5.0 Lollipop. A darne conferma è nuovamente l'account Twitter ufficiale di HTC Uk che aggiunge all'elenco anche HTC Desire 620 e 610. Una circostanza non imprevedibile tenuto conto del fatto che i modelli di fascia più alta, HTC One mini 2 e One mini, andranno incontro allo stesso destino. HTC non fa riferimento alla variante dual SIM del Desire 620, ovvero il Desire 620G, ma, alla luce dell'hardware e del software quasi 'gemello' la valutazione potrebbe non essere differente.

Purtroppo, anche in questo caso, il giudizio sull'operato di HTC non può che essere negativo, in particolar modo per quanto riguarda HTC Desire 620, presentato ufficialmente nel mercato europeo a dicembre 2014, commercializzato a gennaio 2015, con un'interruzione del supporto - quanto meno sotto il profilo dei major update - che potrebbe arrivare a circa 5 mesi dall'avvio delle vendite nel nostro paese. Anche in questo caso auspichiamo che HTC possa ritornare sui suoi passi e che la 'mancata pianificazione' dell'aggiornamento abbia esclusivamente carattere transitorio.


(aggiornamento del 18 novembre 2018, ore 20:20)

34

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Raffael

Mah io da articoli successivi avevo letto che la garanzia degli aggiornamenti di 18mesi era fornita solo da Google per i suoi prodotti

emanuele

http:// android.hdblog. it/2011/05/10/google-insieme-ai-produttori-oem-per-garantire-aggiornamenti-tempestivi

a me sembrava che l' accordo era anche con i produttori

lolag

OT: che telefono android mi consigliate tra i €250 e i €350? Grazie

Lillo il commentatore®

Ti piace vincere facile eh..

Caesaregg

Vi invito a fare attenzione a equiparare il 620G al 620.
Se non ricordo male, il 620G non ha la Sense, ma ha solo Blinkfeed, per cui a livello software sono due terminali molto diversi e il mancato aggiornamento del 620G lo do quasi per scontato.
Se HTC non aggiornasse il 620, sarebbe una grande delusione.
Far uscire a fine 2014 un terminale con Snapdragon 410 e non aggiornarlo a Lollipop non ha senso.

Tuttavia non posso non fare notare che l'esperienza d'uso che dà ora è comunque di alto livello.
Avere la Sense 6 fluida (simile alla 7 con gli aggiornamenti delle applicazioni HTC) è comunque appagante per un terminale da 200€.
Speriamo bene.

Luca Vallino

be quelli che ho scritto erano top di gamma ^^ cmq si..con android o prendi un top di gamma se vuoi essere seguito oppure prendi un terminale di marche cinesi come meizu o xiaomi o un motorola..il resto fa paura

Baronz

terminali sovraprezzati e anche senza aggiornamenti.. un affarone !

Raffael

Vale per i dispositivi distribuiti da google, ovvero la gamma nexus

Raffael

La fortuna di tutti e che non lo fa perché vuole massimizzare ma se veramente uscisse un iPhone 6C (non oltre i 300€ di listino), ne risentirebbero pesantemente il mondo Android, basti pensare che ne ha risentito con iphone 6 normale (che parte da 730€)!!!

Raffael

C'è da dire che iOS, per esempio, solo ad ogni major release aggiunge un pack di API significativo (7.x, 8.x, ecc.)....le versioni minor sono correttive di bug, e aggiunta di cose minori....

Google, invece, con Android 4, ha tirato fuori: ICS, JB e Kitkat, aggiungendo ogni volta API significative......

marco

Apple avrebbe la fortuna di un sistema leggero, che non necessita di grandi risorse,potrebbe fare sfracelli con un iPhone economico

losteagle17

Infatti, per poter usare nuove caratteristiche molto spesso ci si deve appoggiare alle nuove API che sono presenti in quello specifico rilascio, senza contare il problema dell'interfaccia. Chi realizza oggi un software x Android, cercherà di realizzarlo in un ottica di material design, che nulla c'azzecca se deve girare anche su telefoni con Jelly Bean o peggio ancora ICS ....

Raffael

Esatto...Con w10, che è l' "ultima" versione di Windows, MS invoglierà gli sviluppatori, perché non ci saranno più cambi fondamentali nel breve periodo e questo è solo un bene...purtroppo la diffusione è mancata per tanti fattori...ma questa è un'altra storia!

Al di fuori di questo, ti dirò di più, non oso immaginare se Apple iniziasse a vendere un iPhone realmente economico....metterebbe in difficoltà tantissimo tutti i produttori Android.....non l'hanno ancora fatto perché iPhone vende comunque, anche a prezzi alti....ma non è da escludere che un domani lo facciano...

emanuele

forse mi sono perso qualche passaggio ma non ci sono 18 mesi di aggiornamenti garantiti?

marco

La fortuna di Android sono i consumatori poco informati, perché sennò con w10 sarebbe un disastro...lo sto provando nel secondo telefono e merita già in questa prima versione

MirkoVitt.

cioè boh, manco lo regalassero a 100 euro sto telefono... htc sta deludendo sempre di più..

Raffael

Esatto....ci sono modifiche profonde al SO....purtroppo, oramai è troppo tardi per uniformare.....Senza entrare nel merito fra guerre iOS/Android/WP, il discorso è che oramai è troppo tardi per android per uniformare le cose...o si parte con questo obiettivo (scelta fatta da Apple) o a questo punto non si puo piu tornare indietro......la frammentazione negli anni tenderà ad aumentare non solo nelle major version, ma anche in quelle minori (per esempio ICS è diverso da JB ed è diverso da KK, ma tutti sono Android 4.x)......

marco

Per questo dicevo che sarebbe auspicabile una chiusura di Android sia come hardware, sia come software. Una versione base per tutti uguale, rilasciata da Google direttamente, e i produttori mettono il tema fisso e le loro applicazioni di sistema. I temi non sono solo superficiali, basta prendere la miui, un tema cambia tutto, giusto per fare un esempio.

Raffael

Il problema è che ora aumenta lo share di Lollipop, ma tra poco ci sarà la Google I/O, dove verrà presentato Android M, che aggiunge ancora altre API.....ci vuole un po' di tempo per far affermare una major release del SO......

Android non è iOS...Apple si puo' permettere di far uscire anche ogni mese una nuova versione, perché forza all'upgrade sia utente, sia sviluppatore, inoltre è l'unico produttore di device con iOS, quindi puo determinare tutto con precisione....

marco

Per curiosità ho visto la diffusione delle varie versioni, a febbraio, tra gb, ics e jb, erano più del 50%...diciamo che ora con i nuovi top di gamma lollipop aumenterà? Ok, ma resta sempre una percentuale bassissima a fronte di quella di ios o di wp...

Raffael

Appunto....con iOS la situazione è esattamente l'opposto...i dev devono necessariamente usare le nuove API, fornendo app sempre migliori ed aggiornate, perché la diffusione diviene pressoché totale.....purtroppo, sono i produttori il vero dramma per android, ma il problema è soprattutto per gli sviluppatori....

Cito solo Android Studio (tool che google mette a disposizione per lo sviluppo app), che praticamente consiglia di usare API di ICS, che è il livello di API maggiormente diffuso (non Android).....

marco

È proprio questo il problema, Google può fare anche Android Z ma se la maggior parte è divisa tra gb, jb e kk, c'è poco da fare... Gb è ormai vecchissimo, come può uno sviluppatore fare un applicazione decente? O perde metà dei clienti tra gli è jb o la fa male

marco

Ma infatti è così. Ma nessuno aggiorna la fascia media ormai,salvo pochi prodotti.

marco

Esatto...poi ci lamentiamo che le app di ios sono fatte meglio... Grazie....

marco

Infatti ho concluso dicendo che non è fattibile... Ma sarebbe auspicabile, purtroppo con Android si è persa quella che è la funzione di questo oggetto è cioè fare il telefono, non è fatto per smanettare ecc, quello va bene, ma è una minoranza. La personalizzazione la potrebbero comunque inserire con un tema fisso e le loro applicazioni,però poi non avrebbero scuse per non aggiornare e spingere su nuovi modelli. Diciamo che almeno Google dovrebbe imporre un tempo minimo di aggiornamenti. Non è possibile che un prodotto appena uscito venga abbandonato.

Raffael

La frammentazione non è un bene per gli sviluppatori.......

Le nuove API non vengono praticamente mai sfruttate (ad esempio, che senso avrebbe sfruttare API per Lollipop se non ha una diffusione sufficiente)....Come dicevo altre volte, il SO va avanti e questo è un bene ma le app e gli sviluppatori restano "indietro"...i dev devono fare artifici vari per "simulare" le nuove API e questo si traduce in scarsa ottimizzazione a discapito dell'utente finale...

losteagle17

Sta diventando una costante quella di aggiornare oramai solo i top gamma, un pò per tutte le grosse case. Tenendo conto della teorica maggiore distribuzione questo non farà che aumentare la frammentazione di Android.

Luca Vallino

io sono un utente htc di lungo corso...e per quanto riguarda ottimizzazione e aggiornamenti gli unici terminali decenti sono stati m7.m8 e probabilmente m9..gli altri sono sempre stati lasciati a loro stessi..e sarebbero morti senza una community dietro...siano hd2, desire o sensation vari..

giangio87

Android per sua stessa natura non può avere paletti. La frammentazione è un bene solo per le aziende (e da un certo punto di vista è un bene per google visto che ha sempre la scusa pronta per non pressare sugli aggiornamenti i vari produttori).

marco

Quindi meglio avere una frammentazione tale? Che porta app mal ottimizzate e prodotti abbandonati dopo che uno ha speso 500 euro? Microsoft aggiorna per 36 mesi garantiti anche un prodotto da 60 euro...

giangio87

Sono le personalizzazioni a distinguere un produttore dall'altro.

marco

Guarda io ero sostenitore d htc, della vecchia htc, ma oggi non so se la prenderei. I prodotti sono validi, mia madre ha un desire x è gira ancora oggi che è una meraviglia, non si ci crede come gira bene, ma ora stanno puntando meno sulla qualità. Ho visto questo prodotto è lo schermo non mi convince, sembra meglio quello del desire x per assurdo. La cosa che htc ha è l'ottimizzazione, possono passare mesi e mesi, ma girano sempre bene...

Gios

Parole del hticcizaro medio "comprate HTC perché aggiorna, invece samsoz fa vedere gli aggiornamenti dopo secoli o non aggiorna"

Risultato: HTC dopo meno di un anno non aggiorna terminali da 500 euro al day one....

marco

Ma diciamo vero? Google deve correre ai ripari. Gli aggiornamenti vanno gestiti come fa Microsoft. Base uguale per tutti e poi ognuno personalizza come meglio crede con applicazioni ecc...ormai non ha più senso una personalizzazione profonda, basterebbe che Google introducesse il supporto ai temi di base, e i produttori potrebbero applicare il loro tema in modo permanente, e inserire le applicazioni loro, come gallerie, calendari ecc, aggiornabili però dal playstore...

HTC U11 Life con Android One | Anteprima

HTC U11, la nostra recensione

HTC U11: la nuova "lucidità" del brand taiwanese | Anteprima Video

Recensione HTC U PLAY: bello fuori, meno dentro