HTC Vive @ CES 2017: nuovi accessori e abbonamento per Viveport

05 Gennaio 2017 12

Esattamente un anno fa, nel corso del CES 2016, HTC presentava per la prima volta al pubblico retail il suo visore di realtà virtuale Vive. In occasione del CES 2017, la società taiwanese ha rilanciato con due nuovi accessori ad esso dedicati e non solo.

Vive Deluxe Audio Strap

Questo accessorio è una versione più avanzata dello strap per indossare il visore. È realizzato in materiale plastico più resistente e rigido del tradizionale elastico, e offre cuffie regolabili integrate, proprio come l'Oculus Rift. Nel complesso dovrebbe rendere il dispositivo molto più comodo da indossare, uno dei suoi principali punti deboli. Sarà disponibile a partire dal secondo trimestre del 2017, ma non si sa ancora a quale prezzo. HTC non ha rilasciato particolari dettagli tecnici sulle cuffie.


Vive Tracker

Il Vive Tracker è una piccola periferica che integra un sensore di movimento. L'idea di HTC è quella di ridurre il costo dello sviluppo delle periferiche di gioco, realizzando questo "modulo" che può essere spostato da un oggetto all'altro senza fatica. L'utente può quindi acquistare solo il numero di Vive Tracker strettamente necessari, e poi collegarlo alle varie periferiche in base all'esigenza del momento.


Il dispositivo è estremamente leggero (85 grammi), ha un diametro di 99,65 millimetri e uno spessore di 42,27 millimetri. Naturalmente l'obiettivo di HTC è incoraggiare lo sviluppo di nuovi accessori/periferiche RV: la società ha anche annunciato che fornirà 1.000 Vive Tracker ai produttori.

Anche in questo caso, Vive Tracker arriverà nel secondo trimestre del 2017. Al momento non sono state divulgate informazioni sul prezzo.

Wireless VR

Il 2017 sarà l'anno del wireless per HTC Vive. Per cominciare, l'adattatore TPCast precedentemente disponibile solo in Cina verrà commercializzato a livello globale. Sarà disponibile a partire dal secondo trimestre del 2017, e costerà 249 dollari. Questo dispositivo ha autonomia di circa 90 minuti, ma più avanti sarà disponibile anche un battery pack XL in grado di garantire 5 ore.

In aggiunta Intel, nuovo partner di Vive, sta lavorando a una soluzione per il wireless VR sfruttando il protocollo WiGig, capace di garantire un tracking a 360 gradi. In generale, comunque, HTC si è dimostrata aperta alle soluzioni di terze parti, posto che riescano a soddisfare le richieste di throughput e garantiscano una latenza bassissima.

Viveport: novità per lo store di contenuti

A testimoniare quanto velocemente stia crescendo il suo negozio di esperienze VR Viveport, HTC Vive ha annunciato un nuovo piano in abbonamento mensile. Un Netflix della realtà virtuale, insomma, il primo al mondo, dice HTC. Spetterà comunque agli sviluppatori decidere se includere i loro titoli nell'abbonamento o continuare con il business model tradizionale. Non sono stati rilasciati dettagli né sui costi né su quando arriverà di preciso.

HTC ha anche annunciato che, nei prossimi mesi, arriverà anche uno store di app dedicato per le aziende (operatori, proprietari di arcade, sale giochi, cinema, parchi divertimenti e così via).

Stile classico, prestazioni ottime e prezzo contenuto? Huawei P8 Lite 2017, compralo al miglior prezzo da Amazon a 169 euro.

12

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
DangerNet

Sei nella macchina produttiva e di progettazione di VIVE?

davidemo89

Non credo. Possono farlo più leggero ma che funzioni meglio... direi che non possono. Si, ci sarà sicuramente qualcosa nel futuro che andrà molto meglio. Ma vuol dire riuscire a renderizzare un gioco a 90fps su due schermi 4k. Non credo ci riusciremo prima di 3-4 anni.

Già adesso devi avere un super computer per utilizzare il VR, se lo migliorano non esisterà pc che riuscirà a farlo girare.

Vive

e aggiungere altri cavi? stai scherzando vero?

i recensori piagnoni poi si lamenterebbero pure di quello.

Vive

No, io direi che la migliore scelta si prendersi questa versione se si è interessati.

A seconda del successo di questa potrebbe esserci o meno un futuro Vive 2, e siccome al momento stiamo parlando di un mercato di nicchia stai pur certo che passerà un bel po' di tempo prima di vedere la presunta nuova versione.

Wewe

credo scaldi anche, oltre che "forse" friggere qualche neurone.

Wewe

sono della stessa opinione, stile microfono televisivo, batteria e trasmettitore da poter appendere alla cintura. Credo che lo abbiano messo dietro la testa per rendere i movimenti liberi il più possibile

Nax

Non è che ci vogliano analisi e calcoli per fare una batteria separata con un cavo che la collega al visore...
magari si può dire che hanno già pronte batterie più grandi da vendere come accessori...
Ne va anche della comodità, una pesante batteria in testa non è che sia confortevole...

DangerNet

Che avranno fatto le loro valutazioni in base ad analisi e calcoli vari.

Nax

Che vuoi dire?

DangerNet

Forse perché credo ci siano degli ingegneri..

Gonzo

stanno semplicemente sperimentando,credo che aspettare la versione 2 sia la scelta più intelligente.

Nax

Non vedo perchè non separare la batteria dal visore, metterla alla cintura ad esempio aumenterebbe di molto sia autonomia che comfort...

HTC U11, la nostra recensione

HTC U11: la nuova "lucidità" del brand taiwanese | Anteprima Video

Recensione HTC U PLAY: bello fuori, meno dentro

HTC One X10 ufficiale: un medio gamma con stile e tanta batteria