HTC One: galleria foto e prime impressioni by HDblog

18 Marzo 2013

Dopo aver incontrato HTC One, l'atteso top gamma Android di HTC nel corso dei vari appuntamenti organizzati con la stampa, a partire dalla presentazione ufficiale londinese, possiamo iniziare a testare in maniera approfondita il terminale che è finalmente arrivato in redazione. Passaggio immancabile per ogni sessione di test è la riflessione sugli aspetti del design e della costruzione, passando, come di consueto, per l'illustrazione delle prime impressioni di utilizzo dell'esemplare in prova.

Tornare ad utilizzare HTC One, questa volta con più calma, ci porta immediatamente a riflettere sulla notevole svolta che HTC ha impresso alla filosofia costruttiva dei suoi device. Utilizziamo da un anno HTC One X, terminale che continuiamo a ritenere decisamente ben riuscito dal punto di vista del design, ma con HTC One, il produttore taiwanese sembra aver deciso di rendere ogni aspetto della costruzione ancora più curato, anzi, meglio dire, "raffinato".

L'allumino della scocca unibody è il biglietto da visita con il quale HTC One si presenta all'utente ancor prima dell'accensione. Non sarebbe corretto esprimere dei giudizi definitivi ancor prima di aver provato il terminale in maniera approfondita, ma, al primo impatto, possiamo indubbiamente ammettere che le premesse perchè HTC One possa essere considerato il terminale di riferimento della categoria ci sono tutte.

Leggero, raffinato ed anche semplice da maneggiare con una sola mano, queste sono le impressioni che seguono mentre si procede all'accensione del device.

Lo accendiamo, senza indugiare ulteriormente, e l'altro dato che ci colpisce, è l'immancabile suono di avvio del terminale. Lo abbiamo ascoltato tante volte con gli altri top gamma Android di HTC, ma, mai così ricco di corpo. Boomsound, la tecnologia introdotta da HTC per migliorare la resa audio, sarà ovviamente oggetto di test specifici, ma sin dall'accensione del device, il doppio altoparlante fa subito presente che è lì pronto a restituire una riproduzione sonora che, in prima battuta, appare superiore a quella dei precedenti modelli di fascia alta del produttore.

L'analisi di alcuni elementi della scocca denota la cura certosina che HTC ha posto nella realizzazione del suo top gamma. Il bilanciere del volume, quasi invisibile perchè integrato a filo con la scocca, e il pulsante di accensione, anch'esso per nulla sporgente (ma con ricevitore IR integrato), sono solo alcuni dei dettagli che confermano una realizzazione costruttiva da vero fuoriclasse.

L'utenza europea ha invidiato non poco quella asiatica e statunitense che ha potuto contare sin dalla fine del 2012 su terminali come HTC Butterfly e Droid DNA, che hanno proposto display full HD. Il 4.7" di HTC con risoluzione FullHD brilla sotto i nostri occhi dopo l'accensione del dispositivo e fa dimenticare di colpo i mesi trascorsi nell'attesa di quella versione internazionale del Butterfly che non è mai arrivata.

Superato l'entusiasmo iniziale e iniziando a navigare nella UI del terminale ci rendiamo conto che la nuova risoluzione FullHD per quanto ben venuta, non stravolge l'esperienza d'uso offerta dagli schermi 720p. Facevamo fatica a distinguere i pixel sullo schermo del nostro One X e continuaiamo a farlo con HTC One (diciamo pure che con l'ultimo nato è pressocchè impossibile ad occhio nudo).

La nitidezza è ovviamente eccellente, ma lo schermo mostra ancor di più i muscoli nel momento in cui iniziamo a visualizzare alcune foto in alta risoluzione. I dettagli sono veramente numerosi, ma a colpire è la naturalezza e la brillantezza dei colori e dei bianchi.

Tutto è pronto per la configurazione iniziale del device che passa per la rinnovata schermata home caratterizzata dalla presenza di BlinkFeed. HTC guida l'utente sin dai passaggi iniziali nella configurazione di quello che potrebbe essere definito semplicemente come un aggregatore di feed, ma che, sembra porsi non certo come un'applicazione secondaria, quando, piuttosto, come il principale perno su cui si snoda la UI. Attenzione, la tradizionale UI di Sense è ancora presente e basta uno swipe sullo schermo per farla riemergere.

In pochi passaggi configuriamo il nostro account di Facebook, Twitter e selezioniamo le prime fonti delle news le cui anteprime popoleranno la nostra home (tra cui figurano anche i nostri blog HDblog e HDmagazine).

Blinkfeed,  in prima battuta, ci sembra un buon modo per rendere la home ancor più ordinata, immediatamente in grado di mostrare i contenuti di maggior interesse e di consentire all'utente di restare sempre in contatto con i nostri amici. La rinnovata home di HTC One  non ci dispiace affatto, anche perchè Blinkfeed è un plus selezionabile a scelta da parte dell'utente e non una soluzione vincolante.

Dopo aver configurato la home non notiamo nessun lag o incertezza mentre scorriamo la UI di Blinkfeed e i menu principali dell'applicazione. Il terminale sembra aver ricevuto una buona ottimizzazione da parte del produttore sin da subito. Ci sarà tempo e modo di mettere alla frusta il processore Qualcom Snapdragon 600 assistito dai 2 GB di memoria RAM.

E' trascorso un anno da quando HTC ha dato via alla nuova gamma di smartphone One, il cui device di punta è stato HTC One X. Un anno dopo il top gamma Android di HTC si chiama semplicemente "One", a voler sottolineare il fatto che si tratta dell'indiscusso terminale di punta del produttore taiwanese e che resterà tale molti mesi a venire. Impossibile non mettere uno accanto all'altro i due terminali di punta della linea One.

Un confronto che ribadisce in che direzione si è evoluto il design del terminale. Non si può certo negare che il design di HTC One X non sia riuscito, ma confrontando i due smartphone si rimane favorevolmente colpiti dai tanti accorgimenti per rendere ancor più perfezionato lo stile del device. I materiali segnano un'importante differenza, ma anche il form factor ha ricevuto un ottimo affinamento. HTC One è più alto di HTC One X, ma meno largo e tale dato rende l'utilizzo con una sola mano ancor più agevole. Differenze anche nella finitura dei tasti presente sulla scocca e nel posizionamento di importanti elementi che incidono sul design. Ad esempio, il connettore micro USB collocato sul lato sinistro di HTC One X è stato spostato nella parte inferiore con HTC One.

Mentre ci avviamo a chiudere la nostra breve anteprima del terminale, due circostanze fanno riflettere su aspetti che saranno oggetto di ulteriori test. Alcuni scatti di prova realizzati con la fotocamera Ultrapixel ci fanno familiarizzare con la nuova galleria "animata" grazie alla funzione Zoe Camera. Le nostre foto "prendono vita" e il device realizza in automatico (se attiviamo Zoe) un filmato riassuntivo dei nostri scatti. Mentre analizziamo il filmato restiamo novamente colpiti dalla musica di accompagnamento riprodotta dal doppio altoparlante BoomSound. Ci verrebbe quasi da dire che HTC ha scelto un nome quasi fuorviante perchè più del volume in sè siamo colpiti dalla qualità pura dell'audio, corposo e con ottimi toni alti.

Chiudiamo il nostro articolo sobbalzando dalla sedia dopo aver ricevuto una telefonata che evidenzia, sempre in maniera del tutto casuale e non certo perchè abbiamo voluto mettere alla prova tale feature, l'intensità della vibrazione del device. Era da tempo che non assistevamo a terminali che iniziavano a "muoversi da soli sulla scrivania grazie alla vibrazione". L'audio in chiamata è apparso subito buono e, in prima battuta ci sembra che il produttore non abbia ripetuto gli errori di alcuni modelli passati.

Il nostro nuovo contatto con HTC One termina qui, ma il device è finalmente arrivato nella nostra redazione e quindi pubblicheremo nei prossimi giorni i nostri consueti approfondimenti.

N.B. L'esemplare in prova è dotato di software non ancora definitivo.

Condividi


Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Taipei: Arrestato l'uomo che ha diffuso le immagini di HTC One M8 prima del lancio

Fitbit si aggiorna migliorando l'integrazione con HTC One M8

Nuove stime per HTC One M8: tra 3 e 5 milioni di pezzi consegnati nel Q2

HTC One M8: lo spot in italiano torna a sottolineare i punti di forza