I nostri blog

Anche la linea HTC One nel mirino dei “clonatori” cinesi | Curiosità

Di il 3 maggio 2012

I nuovi device HTC One non sono sfuggiti da quella che ormai può essere considerata una prassi consolidata nel mercato cinese. Parliamo dell’opera di “clonazione” dei terminali di maggior successo ad opera di alcuni produttori cinesi.  Se l’attenzione riservata dai clonatori cinesi ai terminali HTC One può essere considerato una metro di paragone per giudicare la loro popolarità, bisognerebbe concludere che i nuovi device del produttore taiwanese sono già molto apprezzati. L’opera di imitazione dei device originali si è spinta sino alla replica del logo e della sigla del produttore taiwanese sulla confezione di vendita, nella boot animation dei terminali ed anche all’interno del sistema operativo.

La confezione di vendita del misterioso terminale che stiamo per mostrarvi, pur con un look veramente minimalista, non rinuncia a riprodurre con dovizia di particolari il logo del produttore ed il riferimento alla serie One. Dopo l’interruzione è possibile scoprire cosa si nasconde all’interno della confezione.

Il  set di accessori è molto simile a quello che solitamente contraddistingue la dotazione di serie dei terminali HTC. Non manca un manuale di istruzioni con la stessa grafica ed i loghi del produttore taiwanese.

Ovviamente l’oggetto che suscita maggiore interesse è lo smartphone che trae ispirazione, in maniera molto disinvolta, dall’HTC One S. Cura per il design e livello costruttivo dell’originale sono naturalmente su altri livelli.

Da notare come l’opera di “clonatura” sia stata estesa anche alla boot animation che mostra il logo del produttore. Un vago tentativo di riprendere il particolare anello colorato che circonda l’obiettivo della fotocamera di HTC One S può essere poi intravisto esaminando la parte posteriore della scocca.

Un rapido esame allo screenshot con le principali specifiche tecniche mostra come il nome HTC ONE si sta ripreso per contraddistiungere a tutti gli effetti il terminale. All’interno della scocca si trova un processore da 1 GHz MTK 6575, 512 MB di RAM con 4GB di memoria ROM, un display da 4.3″ con risoluzione qHD  e la fotocamera da 8MP. Il sistema operativo è Android 4.0 che non rinuncia ad una replica dell’interfaccia Sense.

Paradossalmente il clone cinese riesce a battere HTC One S grazie ad una feature che gli utenti non avrebbero disprezzato, ovvero la batteria removibile da 1960 mAh, che si somma alla possibilità di gestire due SIM. Da notare che il produttore non  ha trascurato di marchiare la batteria del device con il logo di HTC. Il prezzo di vendita pari a 237 dollari è poi particolarmente concorrenziale.

Il fenomeno dei cloni cinesi dei terminali di maggior successo non è nuovo e nel mercato asiatico, entro certi limiti, è tollerato. Ci auguriamo che l’opera dei produttori cinesi che hanno di recente concentrato la loro attenzione sui nuovi device HTC One possa contribuire indirettamente a renderli sempre più popolari.

via

Storie:
Scopri i prezzi più convenienti
EUR 469.99
da Amazon Electron...
[Compara prezzi]

HTC Desire S Smartphone, Grigio [Italia]

HTC Desire S Smartphone, Grigio [Italia]

EUR 147.51
da Amazon Electron...
[Compara prezzi]

HTC Desire 310 Smartphone, Blue [Italia]

CONCORDE SPA TELEFONI CELLULARI,

EUR 396.54
da Amazon Electron...
[Compara prezzi]

HTC One Smartphone 32 GB, Rosso [Italia]

HTC One Smartphone 32 GB, Rosso [Italia]

Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.

Regolamento
^ Torna in cima